ZUPPA DI SASSO


Spettacolo musicale

Una divertente rappresentazione musico-teatrale de “La zuppa di sasso” di Anaiis Vaugelade, capace di coinvolgere grandi e piccoli.

La storia del vecchio lupo viene musicata da Francesco con la chitarra e recitata da Martina, la quale attraverso simpatiche trasformazioni im personificherà i vari personaggi, dalla paurosa gallina, al maiale, all’oca giramondo, allo stesso lupo sdentato.

La scenografia richiama la semplicità ed essenzialità, proprio come i valori che la storia si propone di stimolare: “per fare una zuppa di sasso non serve né brodo né grasso, non serve cappone o gallina, quasi non serve cucina”. Davanti al sipario, infatti, solo pentoloni di varie dimensioni, il resto è dato dal coraggio, dalla fiducia e dalla volontà di condivisione dei personaggi.

Il pubblico viene cullato dalla voce profonda ed evocativa di Francesco e intrattenuto dalla genuinità ed allegria di Martina. Anche i più piccoli vengono coinvolti grazie alle immagini originali che scorrono all’interno del teatrino giapponese Kamishibai .

“Dove vai vecchio lupo? Cosa porti con te? C è la luna nel tuo sacco? C’è il mondo o solamente un sasso? Un po’ di provviste per l’inverno? Un libro per startene al caldo? C è la luna nel tuo sacco? Il sole, il mondo o solamente un sasso?”. Queste sono alcune delle frasi cantate e destinate a rimanere nei cuori degli spettatori .

La performance unisce l’eleganza della danza, il trasporto della musica, l’emozione del teatro e il coinvolgimento del circo, in trenta minuti nei quali ognuno potrà gustare la famosa zuppa di sasso.

Una divertente rappresentazione musico-teatrale de “La zuppa di sasso” di Anaiis Vaugelade, capace di coinvolgere grandi e piccoli.

La storia del vecchio lupo viene musicata da Francesco con la chitarra e recitata da Martina, la quale attraverso simpatiche trasformazioni im personificherà i vari personaggi, dalla paurosa gallina, al maiale, all’oca giramondo, allo stesso lupo sdentato.

La scenografia richiama la semplicità ed essenzialità, proprio come i valori che la storia si propone di stimolare: “per fare una zuppa di sasso non serve né brodo né grasso, non serve cappone o gallina, quasi non serve cucina”. Davanti al sipario, infatti, solo pentoloni di varie dimensioni, il resto è dato dal coraggio, dalla fiducia e dalla volontà di condivisione dei personaggi.

Il pubblico viene cullato dalla voce profonda ed evocativa di Francesco e intrattenuto dalla genuinità ed allegria di Martina. Anche i più piccoli vengono coinvolti grazie alle immagini originali che scorrono all’interno del teatrino giapponese Kamishibai .

“Dove vai vecchio lupo? Cosa porti con te? C è la luna nel tuo sacco? C’è il mondo o solamente un sasso? Un po’ di provviste per l’inverno? Un libro per startene al caldo? C è la luna nel tuo sacco? Il sole, il mondo o solamente un sasso?”. Queste sono alcune delle frasi cantate e destinate a rimanere nei cuori degli spettatori .

La performance unisce l’eleganza della danza, il trasporto della musica, l’emozione del teatro e il coinvolgimento del circo, in trenta minuti nei quali ognuno potrà gustare la famosa zuppa di sasso.

tuesday, july 21 PROVATO PER VOI
Arte Sella
tuesday, july 21 DICONO DI NOI
Lettera di una mamma
tuesday, july 21 GENITORI IN CIRCO-LO
"E' tutta colpa di mamma e papà"
tuesday, july 21 ANATOMIA EMOTIVA
Progetto Circomotricità 4-5 anni
tuesday, july 21 CIRCOLARMENTE - NEWS
La nuova sede
tuesday, july 21 GLI ANIMALI MAESTRI
Progetto Circomotricità 4-5 anni
tuesday, july 21 SEMI DI BELLEZZA
Progetto Piccolo Circo 6-7 anni
tuesday, july 21 SULLE IMPRONTE DI BUSTER KEATON
Progetto Teatro Circo
tuesday, july 21 CORPO EMOTIVO
Progetto Circomotricità 4-5 anni
TEAM BUILDING AZIENDALE